“No alla violenza sulle donne”, il messaggio del Siena Calcio prima della partita

“No alla violenza sulle donne”, il messaggio del Siena Calcio prima della partita

Anche il Siena, in occasione della gara con il Grosseto, è sceso in campo contro la violenza sulle donne.

La Società ha messo un pallone con un fiocco bianco sull’espositore all’ingresso del campo, i calciatori hanno giocato con un segno rosso sotto l’occhio, simbolo della Giornata, e prima della gara il capitano Stefano Guberti e il bomber Nacho Varela hanno letto il seguente comunicato:

Cari tifose e tifosi. Questo messaggio ve lo legge tutta la squadra e tutta la Società del Siena.

Coco Chanel disse: “Una donna dovrebbe essere due cose: chi e cosa vuole”. Pochi anni fa invece la poetessa Alda Merini scrisse: “Siamo state amate e odiate, adorate e rinnegate, baciate e uccise, solo perché donne”.

Oggi, dallo stadio Franchi, tutti noi lanciamo un appello, chiaro, forte: “Basta violenza sulle donne”. E per violenza non si intende solo quella fisica, ma anche quella psicologica, verbale e morale che molte donne sono costrette a subire dentro e fuori le mura domestiche.

Dobbiamo impegnarci tutti a sconfiggere questa piaga, dobbiamo avere il coraggio e la sensibilità a voltarci indietro per commemorare tutte le donne che hanno pagato l’ingiustizia della storia. E allo stesso tempo dare alle nuove generazioni uno sguardo di speranza verso il futuro che sembra ancora troppo legato alla brutalità del presente.

Basta violenza sulle donne.