Gilardino: “Puntiamo sulla determinazione”. Contro la Carrarese sono 23 i convocati

Gilardino: “Puntiamo sulla determinazione”. Contro la Carrarese sono 23 i convocati

Ultimo impegno mattutino per i bianconeri di mister Alberto Gilardino che domani, domenica 12 settembre, affronteranno la Carrarese allo stadio “Artemio Franchi” alle ore 17.30. Il Siena ha lavorato, sul campo di Castellina Scalo, nella classica rifinitura che precede ciascun impegno ufficiale. La seduta è servita allo staff della Robur e al tecnico per attuare le ultime strategie tattiche e sciogliere alcuni dubbi di formazione che lo stesso Gilardino ha evidenziato in conferenza stampa, svoltasi in via eccezionale nella sede della Società: “I giocatori stanno lavorando molto e le scelte non mancano. Per me – ha detto il mister – sono tutti prime linee e per la partita vedremo come agiremo con la formazione. Disanto e Bianchi? Sto cercando di far capire a Francesco il potenziale che ha e che può tirare fuori mentre Tommaso è reduce dal Covid e pertanto deve ancora trovare la forma migliore, ma è un giocatore d’esperienza davvero importante per noi”. L’allenatore ha sottolineato anche che “dobbiamo confermare quello che di buono abbiamo fatto vedere elle prime due partite di campionato. Attenti perchè la Carrarese è una squadra fisica, che da tanti anni fa questa categoria. Noi comunque stiamo bene, puntiamo sulla determinazione e nei ragazzi vedo gli occhi giusti per affrontare questo tipo di gara”.

Da evidenziare che Giuseppe Caccavallo non sarà della partita per un problema muscolare.

Alberto Gilardino ha convocato 23 giocatori per il derby di domani. Questa la lista:

Portieri
Ivan Lanni, Federico Mataloni.

Difensori
Leonardo Terigi, Luca Milesi, Matteo Darini, Ricardo Farcas, Niccolò Marcellusi, Alessandro Favalli, Christian Mora, Claudio Terzi.

Centrocampisti
Alberto Acquadro, Alessio Amoruso, Tommaso Bianchi, Cristiano Bani, Cassio Cardoselli, Francesco Disanto, Montiel Tofol, Salvatore Pezzella.

Attaccanti
Ottar Magnus Karlsson, Ignacio Lores Varela, Stefano Guberti, Alberto Paloschi, Lorenzo Peresin.